Arancino

Questa storia sa quasi di assurdo.
Arancino, per gli amici Ari, ha sempre amato sdraiarsi al sole sul davanzale della finestra, che la sua proprietaria, Lorella, aveva fatto mettere in sicurezza già all’arrivo di Sissi.
Eppure a luglio, Arancino è riuscito a superare la rete di sicurezza, trovandosi su meno della metà del davanzale e cadendo dal 4° piano.
Considerato il tipo di lesione, è apparso chiaro che non è stata l’altezza a determinarne la gravità, ma l’urto subito dalla zona lombare con uno dei davanzali sottostanti mentre assumeva la posizione d’atterraggio.
La tempestività e reattività di Lorella ha favorito il seguito dell’iter veterinario:
Sabato 8 Luglio 2017 – giorno dell’incidente
1) si è rivolta al suo veterinario di fiducia, il dott. Claudio Lelli, che l’ha subito indirizzata al Pronto Soccorso del dott. Alessandro Criniti nelle sue vicinanze (Circonvallazione Ostiense, Roma)
2) ha portato immediatamente Ari presso il suddetto Pronto Soccorso
Domenica
3) ha ricontattato il dott. Lelli spedendogli referto e lastra del Pronto Soccorso

4) su consiglio del dott. Lelli ha cercato un neurologo disponibile (molti erano già in ferie)
Lunedì
5) mediante le mie conoscenze abbiamo ottenuto una prima visita con la dott.ssa Cinzia Boccanera
Mercoledì
6) su consiglio della dott.ssa Boccanera, e con la stessa, abbiamo preso accordi per TAC e Risonanza Magnetica
Venerdì
7) a seguito dei risultati, la dott.ssa Boccanera ha suggerito l’operazione di ricostruzione della vertebra lesionata e della messa in asse della colonna vertebrale
8) il dott. Lelli ha subito specificato che tale operazione non era tra le sue competenze; la dott.ssa Boccanera era disponibile a operarlo il giorno seguente, ma presso la Clinica Veterinaria Pievaroli a Mostacciano, RM
9) Lorella ha subito accettato e quella stessa sera abbiamo ricoverato Ari
Sabato 15 Luglio 2017
10) dopo un’operazione di poco più di 3 ore (entrato in sala operatoria verso le 12 e uscito poco dopo le 15), Ari è stato messo in gabbia di contenimento per evitare movimenti che potessero inficiare l’intervento
Domenica
11) è stato chiesto a Lorella di lasciarlo in degenza e senza visite (per non stressarlo o agitarlo) per un giorno e di “ritirarlo” il giorno seguente
Lunedì
12) nel pomeriggio ci siamo presentate all’orario di dimissione degli ospiti a quattro zampe, ma dopo una lunga attesa, la visita pre-dimissione e tutte le pratiche di rito, abbiamo lasciato la clinica dopo le 21

“Al momento la sensibilità dolorifica sulle zampe posteriori risulta presente, mentre non appare recuperata la sensibilità a livello della coda.
Inoltre il paziente finora non ha svuotato spontaneamente la vescica se non occasionalmente in seguito a stress e/o sovradistensione.
I monitoraggi clinici ed emogasanalitici risultano nella norma.
La mobilità delle zampe posteriori risulta in miglioramento ed il paziente inizia a deambulare.”

13) nonostante l’ora abbiamo cercato una farmacia veterinaria notturna di zona, perché Ari doveva cominciare immediatamente le cure farmaceutiche: antibiotici, antidolorifici, protettori dello stomaco e integratori

– questa foto, scattata il 18 luglio 2017, ovvero il giorno successivo alla dimissione, mostra come Ari fosse già in grado di sedersi, segno che l’operazione era andata a buon fine –
19 Luglio 2017

24 Luglio 2017
14) siamo tornate a Mostacciano presso la Clinica Veterinaria Pievaroli per la visita post-operatoria e la rimozione dei punti
27 Luglio 2017
15) inizio fisioterapia presso il centro BodyPet della dott.ssa Sally Mascaro

28 Luglio 2017

– prima dell’operazione il piedino sinistro non aveva sensibilità, nel momento in cui questa ha ripreso la funzionalità, ha cominciato a provare dolore e per evitare che leccasse il piedino, per diverse ore al giorno era costretto a portare il collarino –

– la cicatrizzazione della parte lesa, come nel caso della cicatrice dorsale, è stata ottenuta mediante la laserterapia

– questo il risultato dopo un paio di sedute –
31 Luglio 2017

6 Agosto 2017

– come è possibile notare: la cicatrice dorsale è quasi del tutto scomparsa, grazie alla laserterapia –
12 Agosto 2017

26 Agosto 2017

27 Agosto 2017

3 Settembre 2017

– qui è ben visibile la completa guarigione del piedino –
20 Settembre 2017

1 Novembre 2017

4 pensieri riguardo “Arancino

  1. Ciao, ti ringrazio per l’articolo che hai scritto, sono felice che Arancino si sia ripreso grazie ai medici veterinari e chirurgo, neurologa e fisiatra ma soprattutto grazie a Imelda per la sua pazienza ti sei occupata amorevolmente del mio gatto quando ho ripreso a lavorare… Grazie a tutti di ❤️ Lorella la padroncina di Arancino

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...