Save the Date

5 e 6 Maggio 2018 Mugello

Dall’unione di appassionati ed esperti del settore, nel 2012 nasce Mugello Wild, qualcosa di diverso dalle solite mostre mercato di piante ed animali esotici che troviamo in giro.
Per noi è importante che i nostri visitatori trovino le risposte alle loro domande, dubbi e curiosità sull’affascinante mondo della natura che ci circonda.
Cerchiamo di porre sempre gli animali in primo piano, curando la loro esposizione in fiera e fornendo in alcuni casi le attrezzature per esporre gli stessi, evitando le troppe “scatoline” molte volte causa di sofferenza degli esemplari al suo interno.

Ulteriori informazioni

Remind

28 e 29 Aprile 2018Palermo

Expopet si svolgerà Sabato 28 e Domenica 29 Aprile 2018 (orario di apertura dalle 10.30 alle 20.00) negli ampi spazi espositivi del Padiglione 20 della Fiera del Mediterraneo a Palermo (ingresso da Via A. Sadat 13) e sarà aperto al grande pubblico e alle famiglie, ingresso € 5.00 oppure € 3.00 se iscritti al Fans Club sul nostro sito (iscrizione gratuita, bambini fino a 10 anni ingresso libero ), che possono passare una piacevole giornata accompagnati da una serie di eventi , intrattenimento e conferenze legate alle tematiche della Fiera.

5000mq Espositivi.
Oltre 20 Allevatori Cinofili.
Toelettatura gratuita.
Area Exotic World.
Area Animali da bassa corte.
Stage di toelettatura.
3 ampi ring con dimostrazioni di Agility, Dog Dance, Pet therapy.
Sfilate di “cani attori”, protagonisti di film e cortometraggi
Giochi e dimostrazioni con il pubblico.

2 ring destinati all’ Amatoriale Cinofila.
Decine di Aziende Espositrici Nazionali e del territorio.
Associazioni per la promozione di adozioni di Cani e Gatti.
Interessanti conferenze per la gestione dei vostri Pet Friends.

Ulteriori Informazioni

Regolamento Comunale sulla TUTELA degli ANIMALI – Roma

Approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale il 24 ottobre 2005
In vigore dal 9 novembre 2005

Titolo V – GATTI

Art. 37 – Definizione dei termini usati nel presente titolo.
1. Per “gatto libero” si intende un animale che vive in libertà, di solito insieme ad altri gatti.
2. Per “colonia felina” si intende un gruppo di gatti, minimo due, che vivono in libertà e frequentano abitualmente lo stesso luogo. La presenza della colonia felina può essere segnalata tramite apposito cartello.
3. La persona che si occupa della cura e del sostentamento delle colonie di gatti che vivono in libertà è denominata “gattaro” o “gattara”.
Art. 38 – Tutela dei gatti liberi.
1. I gatti liberi che vivono nel territorio sono tutelati dal
Comune.
Art. 39 – Compiti dell’Azienda USL.
1. L’Azienda USL provvede in base alla normativa vigente, alla sterilizzazione dei gatti liberi reimmettendoli in seguito anche tramite gattare ed associazioni animaliste all’interno della colonia di provenienza. Provvede altresì alla vigilanza sanitaria sulla corretta gestione delle colonie stesse.
Art. 40 – Cura delle colonie feline da parte dei/delle gattari/e.
1. Il Comune riconosce l’attività benemerita dei cittadini che, come gattari/e, si adoperano per la cura ed il sostentamento delle colonie di gatti liberi e promuove periodici corsi di informazione in collaborazione con il Servizio Veterinario dell’Azienda Sanitaria USL competente per territorio e le Associazioni di volontariato animalista.
2. Chi intende accudire una colonia felina deve fare richiesta al Servizio Veterinario dell’Azienda USL. In caso di accettazione della domanda, verrà rilasciata apposita attestazione che sarà inviata per conoscenza al competente Ufficio comunale per la tutela degli animali.
3. Al cittadino o cittadina gattaro/a è permesso l’accesso, al fine dell’alimentazione e della cura dei gatti, a qualsiasi habitat nel quale i gatti trovano cibo, rifugio e protezione.
4. La cattura dei gatti liberi, per la cura e la sterilizzazione, potrà essere effettuata dai/dalle gattari/e o da personale appositamente incaricato dall’Amministrazione Comunale.
Art. 41 – Colonie feline.
1. Le colonie feline sono tutelate dal Comune di Roma che, nel caso di episodi di maltrattamento, si riserva la facoltà di procedere a querela nei confronti dei responsabili secondo quanto disposto dal Codice Penale.
2. Le colonie feline che vivono all’interno del territorio comunale sono censite dal Servizio Veterinario Azienda USL competente per territorio in collaborazione con l’Ufficio competente per la tutela degli animali, le associazioni ed i singoli cittadini. Tale censimento deve essere regolarmente aggiornato sia al riguardo del numero dei gatti che delle loro condizioni di salute.
3. Le colonie feline non possono essere spostate dal luogo dove abitualmente risiedono; eventuali trasferimenti potranno essere effettuati in collaborazione con il competente Servizio Veterinario Azienda USL competente per territorio ed esclusivamente per comprovate e documentate esigenze sanitarie riguardanti persone o gli stessi animali o comprovate motivazioni di interesse pubblico.
Art. 42 – Alimentazione dei gatti.
1. I/le gattari/e potranno rivolgersi anche alle mense delle scuole comunali per il prelievo di avanzi alimentari da destinare all’alimentazione dei gatti, oppure ad altre forme di approvvigionamento alimentare che potranno essere successivamente istituite allo stesso scopo.
2. I/le gattari/e sono obbligati a rispettare le norme per l’igiene del suolo pubblico e del decoro urbano evitando la dispersione di alimenti, provvedendo alla pulizia della zona dove i gatti sono alimentati dopo ogni pasto ed asportando ogni contenitore utilizzato per i cibi solidi ad esclusione dell’acqua.

Precedente ……………………………. Successivo