Maschio o Femmina? Dimorfismo Testuggini


Il dimorfismo sessuale nelle testuggini terricole, come nelle palustri, è abbastanza evidente.
Com’è visibile nel disegno soprastante la concavità (B) del piastrone è più ampia a livello caudale nel maschio (a destra) rispetto allo stesso punto (A) nella femmina (a sinistra); effetto inverso per quello che riguarda gli scudi sopracaudali, che nella femmina (C) sono più larghi rispetto al maschio (D).
Quanto detto è più comprensibile nell’immagine seguente
Altra peculiarità è la concavità del piastrone del maschio
rispetto a quello della femmina, che è palesemente piatto Un’altra differenza è la coda: nei maschi è spesso più posticcia e in alcune specie molto più lunga, ma la cloaca è posizionata sempre più vicina all’estremità

 

 

 

 

 

 

 

 

Nelle testuggini palustri c’è una peculiarità molto più evidente che fa comprendere a prima vista se si tratti di un maschio o una femmina: le “unghie”.

Nel maschio sono molto più lunghe che nelle femmine e vengono utilizzate come “corteggiamento”
In ultimo: come in quasi tutti i rettili, le femmine delle testuggini – sia terricole, sia palustri – sono più grandi dei maschi.

 

photo from internet