Spock

E’ ufficiale.
Da oggi Spock è legalmente mio.
Il proprietario precedente è deceduto a inizio agosto e, purtroppo, la sua famiglia per questioni logistiche non può occuparsi di lui.
Ora Spock fa parte della mia famiglia di pelosi e non.
Proseguirò le terapie per farlo tornare a essere lo splendido Golden Retriever che è.

Spock e Alice
Spock, sfrattato, si accontenta della cuccia di Alice
Spock e Alice
27 Aprile 2020
Spock e Luke
Agosto 2020

Spock

Il “piccolo” Spock è al momento in cura presso BodyPet perché le zampe posteriori da circa quattro settimane hanno smesso di reggerlo.
Sono state fatte diverse analisi, lastre, risonanze… solo il 5 giugno si è arrivati a una diagnosi: paraparesi deambulatoria dx, deficit propriocettivi spontanei arti posteriori; localizzazione neuroanatomica toraco-lombare.
Per scongiurare l’aggravio della situazione (poiché inizialmente non fosse possibile stabile se si trattasse di qualcosa di degenerativo o meno) il nostro meraviglioso Golden Retriever è stato sottoposto a fisioterapia giornaliera.
A tale stato va aggiunto un ciclo di laserterapia per aiutare la zampa sinistra a cicatrizzarsi (come nel caso di Arancino); infatti, lo scorso anno, è stato sottoposto all’asportazione di un corpo estraneo (forasacco), ma il “piedino” (che resterà comunque deformato) non si è ancora rimarginato.

Aggiornamento
luglio 2019

Aggiornamento
settembre 2019

Aggiornamento
ottobre 2019

Aggiornamento
dicembre 2019

Aggiornamento
gennaio 2020

Spock

Lui è Spock un cucciolone di Golden Retriever, 8 anni e mezzo, e 40 chili di simpatia.
Avete capito bene: cucciolone. O almeno lui è convinto di esserlo se consideriamo come si comporta e quante ne fa per attirare l’attenzione e farsi coccolare.
Purtroppo non sta bene, sta seguendo un ciclo intensivo di fisioterapia presso BodyPet.

Aggiornamento
luglio 2019

Aggiornamento
ottobre 2019


Uteriori Aggiornamenti